Biografia di Alessandro, Gladiatore ispano-romano (VIII)

Ciao ancora a tutti, miei gladiatori, mi scusate ancora per aver impiegato così tanto tempo a scrivere, ma sapete il trambusto che ho con il mio nuovo marchio in abbigliamento, integratori, palestra ecc., Ma l’importante è che eccomi di nuovo qui. Nell’ultima biografia, ti ho raccontato un po ‘della mia vita in caserma, perché continuiamo la storia:

Come ho detto, il bodybuilding ha fatto molta strada negli ultimi anni. Nella mia caserma c’era un ragazzo culturista e quando hai visto cosa stava mangiando il ragazzo (uova cotte) vedrai cosa ha fatto:
Un giorno, pulendo le docce delle nuove strutture che hanno condizionato le reclute dopo aver imprecato la bandiera, ho notato che c’era un regolatore della temperatura dell’acqua (perfetto per cucinare lol) e se dovevo stare in caserma per il motivo che Fuori (alcuni servizio di cucina) di cui molti sono stati realizzati nella mia compagnia, ho preso le uova da cui un cuoco civile che era lì mi ha dato e mi ha dato quello che ho chiesto. Le riviste di bodybuilding erano fantastiche, disse che non si allenava perché gli avevano detto che se avesse smesso di farlo si sarebbe ingrassato e le sue carni sarebbero cadute (questo sembrerà a molti) quella frase era mitica in quel momento, e io penso che anche oggi continuo ad ascoltare.

http://3.bp.blogspot.com/-Luu7wAdQSEA/USYMiXJnWnI/AAAAAAAAAfA/yNB4op8EVrs/s1600/IMG-20130221-WA0002.jpg

Io, ho preso molto sul serio il cibo, puoi credermi, ho preso le mie scatole per il pranzo quando ho visto il compagno più anziano con le sue cose da mangiare più quello che ha visto sulle riviste, ho anche imparato a prepararmi riso bianco, pasta, patate. .. cose che qualcuno sa ma che io, come mia mamma mi ha fatto tutto, è venuto un momento in cui mi ha detto, perché ha mangiato così? che per rendere i pasti così insipidi, se lo rendesse migliore per me. Non mi fidavo dei suoi pasti, lo prendevo sul serio, per me come se fosse il mio “religione” e per me lo è.

LEGGI  La nutrizione dell'atleta e la sua importanza

ho notato che “mammina” quando l’ho fatto assaggiò più ricco, più saporito, ha detto “no” ma wow! Ho catturato il suo claaaaro che ha versato un po ‘di olio, sale e qualsiasi spezia … come ogni madre e altre in quegli anni pensano e penserebbero che non mi nutre. È che, vedi, quando ero in congedo e ho dormito a casa quando ero un veterano quando sono tornato il giorno dopo sono andato con lo zaino in su (pollo alla griglia, suola cotta, pasta, riso, patate …) andiamo un arsenale. Per fortuna che in quegli anni hanno iniziato a togliere qualcosa “gelido” tipo che non è come ora che vai al “mercadona” e c’è di tutto per noi. Sono arrivato a pensare che il proprietario sia un culturista, o che gli piaccia il nostro sport.
Con lo zaino, come ho detto prima, sono riuscito per i giorni in cui dovevo rimanere e quello che non avevo come uova, ci sono arrivato (ricordati di cucinare). Poi, in allenamento, stavo cercando la vita come potevo, a volte dovevo passare più di qualche giorno in isolamento perché, a modo suo, è una prigione, sì, non si può entrare in un posto con la libertà di andarsene ed entrare (una prigione per me).

Ad ogni modo, quando ho potuto intrufolarmi nel “freddo” ufficiali # 39; palestra e, se non troppo, perché ho trovato un asse al quale ho aggiunto il peso di alcuni blocchi di cemento che ho trovato in officina e l’ho portato in palestra con il permesso dell’ufficiale che aveva un hobby. Quello che non capivo era perché non avevo mai visto il ragazzo culturista in quelle palestre che usavo quando rimasi in caserma …… Ti dirò se l’ho visto di nuovo o no … fino a quando prossimi gladiatori !! 

LEGGI  Muscoli e altro! Il blog nutrizionale che spicca di più in rete!